mar 17 giugno 2008 - IL MONFERRATO

Il Quintetto Bislacco ha aperto domenica a San Antonio della Serra la nuova stagione diArmonie in Valcerrina, ottenendo un successo superiore alle attese degli organizzatori.L'entusiasmo del pubblico per l'esecuzione dei giovani musicisti svizzeri è stato travolgente, coinvolgendo i tantissimi spettatori giunti anche da lontano (...) Il programma è risultato del tutto consono alle caratteristiche dell'eclettico gruppo elvetico (...) Un repertorio nuovo rispetto agli schemi tradizionali dei concerti valcerinesi. Se poi si aggiungono gli atteggiamenti quasi cabarettistici dei simpatici interpreti, dotati di virtuosismo e fantasia, il divertimento è stato completo.
La brillante polka viennese Tuoni e fulmini ha dato il via al concerto presentato da Gian Paolo Bardazza, inossidabile presidente di Idea Valcerrina. Dopo il "temporale" viennese, ecco il Blue del tango di Anderson. Poi uno swing, ma la melodia era quella di un bellissimo concerto di Bach in tre tempi, trascritta con variazioni jazzistiche. A seguire un brano di George Gershwin nel quale le note della tromba in sordina sono state perfettamente imitate dalla voce di Duilio Galfetti, straordinario esecutore di strumenti vari e creatore di effetti speciali. ça morte del padre ispirò uno struggente tango ad Astor Piazzolla, che è stato eseguito al violino da Walter Zagato. A seguire due divertenti composizioni dell'eclettico e polistrumentista Galfetti, impegnato rispettivamente al mandolino e al banjo. Gustavo Fioravanti, autore degli originali arrangiamenti, ha avuto la sua parte di consensi interpretando, alla viola, una danza rumena.
Il concerto è proseguito con due suite dedicate a Morricone e Bernstein e si è concluso conMichelle dei Beatles e con la Czarda di Monti. Le calorosissime ovazioni hanno convinto gli esecutori a concedere due bis: una brillante sinfonia di Rossini e la struggente La vita è bella di Piovani.


Mario Giunipero

« back

Per iscriversi alla mailing-list premere qui e inviare l'e-mail
Copyright 2006 © Quintetto Bislacco. All rights reserved. realizzato da UbyWeb&Multimedia